LA FLUIDITÀ DEL TESSUTO PROTAGONISTA DEL VIALE DEL TRAMONTO

Illustrazione digitale del Palace Theatre, NYC

Quando Glenn Close ha deciso di tornare a calarsi nei panni di Norma Desmond in “Viale del tramonto”, ruolo che le era già valso numerosi premi, ogni dettaglio del Palace Theatre di New York (scenografia, costumi, materiali di scena, persino un’orchestra di 40 elementi) è stato studiato con la massima cura per dare corpo ai sogni di grandezza di Hollywood all’epoca del cinema muto.

Il responsabile di progetto, Kyle Crose di PRG Scenic Technologies, ha contattato Big Image Systems per produrre due stendardi con stampati i numeri degli studi 27 e 30 e un “Kabuki drop” con una foto del viso di Glenn Close, da realizzare in un “tessuto fluido”.

Big Image è sempre al passo con i nuovi materiali e collauda i prodotti non appena disponibili, investendo allo stesso tempo nel perfezionamento e nel miglioramento delle tecnologie di stampa. Non tutti i materiali utilizzati in teatro sono idonei per la stampa, per questo è importante informare gli scenografi su cosa è realmente possibile fare. In questo caso, era stato richiesto l’utilizzo di un tessuto scenografico in seta. Tuttavia, non è stato possibile trovarne uno che potesse essere fatto cadere ripetutamente senza danneggiare la superficie stampata.

Foto per gentile concessione del Palace Theatre, NYC

Il team creativo di Big Image ha consigliato Eco Satin per il Kabuki Drop, un tessuto che mantiene una superficie di stampa pieghevole, morbida e lucida anche con l’utilizzo di tecnologie di stampa a sublimazione termica.

Insieme a Big Image, Crose ha scelto Cloth 201 HzN per la stampa degli stendardi. Si tratta di un materiale ideale per la retroilluminazione ed è comunemente usato nei set cinematografici.

Secondo Crose, le stampe finali si sono rivelate “praticamente perfette”.

“Il Kabuki Drop e gli stendardi finiti sono davvero belli e Big Image ce li ha fatti arrivare direttamente in teatro e nel rispetto della tempistica richiesta”, afferma. “Al team di produzione sono piaciuti molto”.