Fondali senza cuciture, un successo sui palcoscenici di tutto il mondo

Translight Fabric utilizza una nuova tecnica per stampare sul fronte e sul retro del tessuto perfettamente a registro e senza fughe. Questo da nuove opportunità agli scenografi per progettare fondali che rendano il colore, la profondità e le transizioni realistiche tra il giorno e la notte, semplicemente cambiando l’illuminazione.

Dietro il Translight Fabric c’è la svedese Big Image, pioniere nella stampa di il grande formato e unica azienda al mondo in grado di stampare senza cuciture, su tessuto di cotone, fino al formato di 12×50 metri.

“Può essere difficile ottenere cambiamenti di luce regolari sul palco. Cuciture, ombre e riflessi distraggono dalla performance, in particolare nella retroilluminazione “, afferma Lars Franzén, CEO di Big Image. “Ma il fatto che il Translight Fabric è così ampio, senza soluzione di continuità e in cotone non riflettente evita questi problemi. Diventa un’esperienza del tutto diversa! ” Uno dei primi a testare il Translight è stato lo scenografo Jo Schramm all’Opéra National de Lorraine a Nancy, in Francia.

“Dà un fantastico senso di profondità sul palco, senza cuciture né ombre. Funziona perfettamente”, ha commentato Jo, subito dopo la prima dell’opera Armide, che ha utilizzato il Translight Day-to-Night.

“It gives a fantastic sense of depth on stage, with no seams or shadows. It works perfectly, it really does,” commented Jo, straight after the premiere of opera Armide, which made use of Translight Fabric Day-to-Night.

E’ la stampante Infinitus che rende possibile il Translight Fabric. Stampare una immagine sia sul fronte che sul retro del tessuto dà l’opzione di illuminare uno o entrambi i lati e fornisce nuove opportunità nella riproduzione del colore e delle ombre. Con il Translight Fabric Day to Night, che ha una immagine-giorno su un lato e una immagine-notte sull’altro, per la prima volta diventa possibile creare realistiche transizioni tra il giorno e la notte.